Le Cinque Terre.org


Vernazza - Monterosso


Il percorso del sentiero Vernazza-Monterosso.



592-4 (SVA2) Vernazza - Monterosso

Tempo di percorrenza: 2 ore. (Ritorno: 2 ore e 15 minuti)
Difficoltà: EE - Per escursionisti esperti
Lunghezza: 3.668 km
Dislivello: 217 mt

Il sentiero azzurro Vernazza-Monterosso parte dal porticciolo di Vernazza risalendo Via Roma e prendendo subito a sinistra uno stretto carrugio che sale lungo una scalinata fino ad arrivare sopra la chiesa di Santa Margherita. La scalinata continua per diventare un sentiero in terra battuta, sempre in salita. Facendo molta attenzione, si continua superando un ponticello sul Rio Riolo, sempre in ascesa lungo una ripida mulattiera fino alla piazzola panoramica tra gli ulivi di Costa Mesorano.
Il percorso è adesso in saliscendi, tra la macchia mediterranea, alcune rare zone umide, vigneti terrazzati e limonaie iniziando a scendere lungo una scalinata fiancheggiata da muri di pietra fino alla panoramica scogliera di Punta Corone, in vista di Monterosso e il colle di San Cristoforo.

Corniglia-Vernazza


Il percorso del sentiero Corniglia-Vernazza



Sentiero azzurro: 592-3 (SVA2): Corniglia - Vernazza

Tempo di percorrenza: 1 ora e 30 minuti.
Difficoltà: EE - Escursionisti esperti
Lunghezza: 4.137 km
Dislivello: 269 mt


Dalla chiesa di San Pietro si prende per Via Serra uscendo del paese lungo una stretta strada lastricata. Si attraversa la strada asfaltata e si continua a scendere per il ponte del Canale sul Rio Groppo, per poi risalire attraverso tra due alti muretti a secco fino ad alcune fasce di terreno terrazzate, coltivate ad ulivo. La strada lastricata continua a salire fino al ponte sul Fosso del Canaletto, e ancora su diventando una mulattiera di pietra, in alcuni punti a scale. Qui si apre un punto panoramico, con Corniglia al fondo e la valle con la spiaggia di Guvano.
Si continua a salire fino ad arrivare all'abitato di Prevo (280 mt), per poi proseguire in falsopiano tra uliveti fino alla scalinata che scende alla dirupata costa di Macereto. Vernazza appare in tutto il suo splendore, sempre continuando a scendere verso Via Roma e la piazza del paese.

507 A (ex n. 7) Vernazza - San Bernardino



507 A (ex n. 7) Vernazza - San Bernardino

Tempo di percorrenza: 2 ore e 20 minuti. (Ritorno: 1 ora e 30 minuti)
Difficoltà: EE - Escursionisti esperti
Lunghezza: 1.440 km
Dislivello: 588 mt
Punti acqua: al santuario di San Bernardino

Da Vernazza il sentiero si stacca dal 592 a circa 250 mt, salendo rapidamente il crinale attraverso vigneti in quota, in parte abbandonati, costeggiando una ripida scarpata. Giunti a una strada privata, si gira a destra fino a sella di Comeneco, si attraversa la provinciale per Corniglia e si prosegue fino al santuario di San Bernardino.

508 (ex n. 8) Vernazza - Foce Drignana


Il percorso del sentiero Vernazza-Foce Drignana fino al santuario della Madonna di Reggio.



508 (ex n. 8) Vernazza - Foce Drignana

Tempo di percorrenza: 2 ore e 15 minuti (ritorno: 1 ora e 45 minuti).

Difficoltà: E - Escursionistico
Lunghezza: 3.547 km
Dislivello: 477 mt
Punti acqua: al santuario della Madonna di Reggio

Collegamento storico tra Vernazza, gli abitati sulle colline e il Santuario di Nostra Signora di Reggio, il percorso comincia dalla stazione dei treni lungo la scalinata del Pastenello prima e per un breve tratto lungo la strada asfaltata fino al cimitero e quindi salendo lungo il tradizionale percorso della Via Crucis di Vernazza. Si sale fino alla località San Bernardo, con un piccolo oratorio e quindi prosegue fino al Santuario di Nostra Signora di Reggio.
Dal piazzale, il sentiero 508 sale in direzione Drignana, attraversa la SP51 e sale alla a località di Case di Foce e quindi Foce Drignana.

Santuario della Madonna di Reggio - Santuario di Nostra Signora delle Grazie



581 B (EX 8A): Santuario della Madonna di Reggio - Santuario di Nostra Signora delle Grazie

Tempo di percorrenza: 2 ore e 30 minuti. (Ritorno 2 ore e 30 minuti)
Difficoltà: EE - Escursionisti esperti
Lunghezza: 4.633 km
Dislivello: 198 mt
Punti acqua: San Bernardino, Madonna di Reggio.

Il sentiero unisce i due santuari di Vernazza e Corniglia, lungo un percorso di mezza costa che ripercorre l'antica Via dei Santuari.
Dal santuario della Madonna di Reggio, dove si trova un'area attrezzata, il percorso sale lungo un tratto asfaltato, si congiunge con la strada provinciale, che segue per circa 200 mt in direzione Vernazza, per poi abbandonarla prendendo sulla sinistra un sentiero in salita. Tra uliveti si toccano le località Rocche, Casa Fontanella e Case Pollazzo, sempre in salita fino ad arrivare alla località le Stalle e al bosco di Valle di Bona. Ora si continua tra vigneti terrazzati e dopo Case Buecia si scende di case Buecia verso la località di Teasca, si oltrepassa il fosso di Re Molino fino ad arrivare tra i boschi al borgo di Murro Superiore. Tra vigneti, si giunge alla località Seroa fino alla strada asfaltata che si calpesta per poco incrociando il sentiero 507 nei pressi del santuario di San Bernardino.

Madonna di Reggio - Il Termine


Il percorso del sentiero Madonna di Reggio - Il Termine dallo sterrato con vista su Vernazza.



582 (ex 8B) Madonna di Reggio - Il Termine

Tempo di percorrenza: 1 ora e 15 minuti. (Ritorno 50 minuti)
Difficoltà: E - Escursionistico
Lunghezza: 2.270 km
Dislivello: 188 mt
Punti acqua: Madonna di Reggio.

Dal santuario della Madonna di Reggio, il percorso comincia con un breve tratto sterrato che dal piazzale porta alla carrozzabile SP51. Si prosegue su strada asfaltata per circa 400 metri per prendere sulla sinistra a una curva la strada sterrata, quasi sempre in piano, fino a raggiungere l'incrocio con la strada asfaltata SP 38, nei pressi del passo del Termine.
Da qui si può raggiungere in 2 km circa, il santuario di Soviore.