Le Cinque Terre.org


LA CHIESA DI SAN GIOVANNI BATTISTA

La chiesa di San Giovanni Battista fu costruita fra il 1244 e il 1307, data inscritta su un rocchio della seconda colonna a sinistra guardando verso l’altare. Rimaneggiata in epoca barocca e più recentemente tra il 1963 e il 1964, è uno splendido esempio di gotico ligure genovese.
La facciata è a paramenti alternati di marmo bianco e serpentino verde scuro, con un portale ogivato leggermente strombato, affiancato da una doppia coppia di colonnine in marmo e sormontato da una lunetta con un affresco del XVIII secolo raffigurante il Battesimo di Cristo. Lo splendido rosone centrale traforato in marmo bianco è uno splendido esempio di gotico ornato, attribuito a Matteo e Pietro da Campiglio. Dal bottone centrale si irradiano diciotto colonnine lisce e tortili alternate da cui si dipartono archetti trilobati intrecciati.
A pianta basilicale a tre navate, presenta un progressivo restringimento della larghezza delle navate verso l’ingresso, con il duplice effetto di creare un’illusione prospettica e favorire la propagazione delle onde sonore. All'interno sono conservati il fonte battesimale del 1360, una tela della Madonna del Rosario della scuola del Luca Cambiaso, un dipinto raffigurante la Crocifissione di autore ignoto, probabilmente un pittore genovese del XVII secolo e l'altare maggiore del 1734. Una delle colonne reca un'iscrizione incisa in caratteri medievali.
Il campanile con merlatura ghibellina si slancia a fianco della zona absidale, antica torre medievale di controllo a pianta rettangolare, aperto da bifore gotiche con archivolti decorati a dentelli, sopraelevata nel XV secolo e rimaneggiato nel XVIII secolo dopo un terremoto.

La chiesa di San Giovanni Battista