Le Cinque Terre.org

Cantina di Sciacchetrà
Cantina di Sciacchetrà



LA CUCINA DELLE CINQUE TERRE

La cucina delle Cinque Terre è arrivata fino ai giorni nostri mantenendo intatte le caratteristiche di una lunga tradizione. Naturalmente il pesto, fatto con basilico, olio e formaggio grattugiato. Tra i diversi tipi di pasta, spiccano le troffie, di farina di frumento o di castagne, le tagliatelle, da condire con funghi, cavoli patate, fagioli, e ceci.
Le erbe sono un elemento fondamentale della cucina delle Cinque Terre. Le torte di verdura vengono preparate con borragine, bietole, carciofi, zucchini o patate e porri. La torta di riso rappresenta un’altro piatto tipico, con l’aggiunta di funghi secchi.
Il pesce non può mancare in questi borghi marinari. Le cotolette di acciughe, ovvero acciughe ripiene e fritte, le frittelle di bianchetti, il novellame di acciughe e sardine, o rossetti, le seppie di scoglio di zimino, il polpo all’inferno. E i re dei crostacei nelle Cinque Terre sono i muscoli, cozze alla marinara, con qualche goccia di limone e un po’ di prezzemolo, oppure ripieni, con tonno, salumi, formaggio, uova, maggiorana. Buoni da soli o in insalata con totani, gamberi e polpo. I totani e i calamari poi sono buonissimi fritti o bolliti pochi minuti in acqua aromatizzata, con un filo d’olio d’oliva. I totani di grande dimensioni possono essere farciti con tentacoli scottati in olio d’oliva e tritati, piselli o verdure, formaggio grattugiato, mollica bagnata e strizzata. Quelli di media grandezza si possono cuocere in olio d’oliva, aglio, prezzemolo, un bicchiere di vino bianco secco, o con pomodoro. I gianchetti sono piccolissimi pesciolini serviti caldi bollenti, appena estratti dalla friggitrice.
Assolutamente imperdibili sono le zuppe di pesce, le focacce, le farinate.

Le ricette delle Cinque Terre Una selezione dei prelibati piatti di questa zona. Lo stoccafisso con le bietole, le frittelle di zucchino, la polenta con i cavoli, i muscoli ripieni...