Le Cinque Terre.org

IL GIGANTE

Il Gigante si trova alla fine della spiaggia di Fegina, dove comincia il porticciolo, oltre il parcheggio. Si tratta di una scultura in cemento armato e ferro del 1910, opera di Arrigo Minerbi di Ferrara e dell’ingegnere Levacher, costruita per volere di Giovanni e Juanita Pastine, monterossini tornati dall’Argentina dopo aver fatto fortuna. Alta 14 metri e pesante 1700 quintali, la statua raffigurante Nettuno adornava la splendida Villa Pastine insieme ad una grande terrazza a forma di conchiglia, sortea dalla statua, bombardata con la villa durante la seconda guerra mondiale. Nel 1966 poi, una forte mareggiata debilitò il gigante che venne in parte restaurato. Oggi si presenta come un tronco senza braccia, senza tridente, senza conchigliae e senza una gamba.
Della villa Pastine rimane solo una torre. Costruita tra il 1906 e il 1910 sulla Casa dei Doganieri, ricordata da Montale, era strutturata su tre piani, con la torre laterale, una terrazza, una loggia a colonne, un ponticello ed una scalinata di marmo a tre rampe. La morte di Giovanni, avvenuta dopo la prima guerra mondiale, fece tornare a Buenos Aires Juanita e la villa entrò in uno stato di abbandono per oltre trent’anni, passando di proprietario in propietario fino alla distruzione del secondo conflitto bellico.

Il Gigante